Domande e risposte

Come devo pulire il pisellino del mio bambino?

Questa pagina contiene immagini di argomento medico che potrebbero urtare la vostra sensibilità.
MOSTRA | NASCONDI

Per ragioni non precisabili (folklore? tradizione?) molti medici, genitori o nonne/i sono convinti che il prepuzio debba essere retratto già in tenera età. In realtà il prepuzio dei neonati e dei lattanti è molto delicato e manipolazioni eccessive possono causare lacerazioni e sanguinamenti con conseguente formazioni di cicatrici che portano al restringimento fibrotico della pelle, ossia alla fimosi. Quindi possono essere gli stessi medici o genitori che senza volere eseguono retrazioni traumatiche e causano la fimosi.

Per evitare tutto ciò consiglio di:
- nel primo anno di età non aprire il prepuzio. Durante bagnetto lavare il pene solo esternamente. Si consigliano saponi non irritanti, adatti all’età del bambino, in genere si possono utilizzare gli stessi saponi che già si adottano per l’igiene del resto del corpo.
- si consigliano frequenti cambi del pannolino per prevenire arrossamenti da pannolino e ridurre irritazioni cutanee
- dopo 1 anno di età iniziare a retrarre il prepuzio delicatamente, solo in occasione dell’igiene intima, quando grazie all’immersione nell’acqua il prepuzio è più morbido. Retrarre la pelle fin dove scende senza mai sforzare oltre
- dopo aver aperto la pelle del prepuzio occorre sempre richiuderla riportandola nella sua posizione originaria. Se la pelle rimane aperta a lungo si causa la parafimosi, ossia il prepuzio si blocca al di sotto del glande e non si riesce più a richiuderlo.  In tal caso è necessario portare il bambino al Pronto Soccorso
- a 3 anni di età il prepuzio dovrebbe essere ben aperto, in caso contrario rivolgersi al Pediatra Curante o all’Urologo Pediatrico
- intorno ai 4-5 anni il bambino stesso diventa capace di retrarsi da solo il prepuzio. Bisogna insegnargli a farlo ogni volta che si lava ed ogni volta che fa la pipì. E’ infatti una normale regola igienica maschile retrarre il prepuzio in occasione dell’igiene intima e di ogni minzione in modo che non ci siano gocce di urine che ristagnino sotto la pelle del prepuzio, le quali potrebbero essere fonte di infiammazioni o infezioni locali (balanopostiti). Insegnare al bambino anche a richiudere sempre la pelle del prepuzio per evitare la complicanza della parafimosi.

© Dottoressa Arianna Lesma, Urologo Pediatrico — Contatti